Cà Rovere è FIVI: perchè facciamo parte della Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti

24 Apr 2019 — Categorie: Curiosità, Eventi, Novità

Cà Rovere è FIVI da ormai tre anni: siamo stati presenti ai mercati di Piacenza e Roma e quest’anno, in occasione di Vinitaly, siamo stati tra le oltre 200 cantine presenti nell’area espositiva dedicata nel Padiglione 8.

Ma questa Federazione non è solo un’occasione per organizzare eventi e degustazioni, bensì molto di più. Quindi cos’è FIVI? E perché Cà Rovere è FIVI?

Logo FIVI

La Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti è un’associazione che mette al centro il vignaiolo, inteso come figura che rappresenta l’intera filiera: dal profondo legame con il territorio, di cui si sente custode, fino al bicchiere, di cui è garante in rapporto diretto con il consumatore finale. Tutto ciò con il fine ultimo di promuovere tutta la filiera vitivinicola italiana di qualità. Il logo riassume perfettamente questo concetto: un omino che trasporta un cesto d’uva e proietta un’ombra a forma di bottiglia – e questo logo ormai, per molti, è diventato sinonimo di qualità.

La FIVI quindi nasce per rappresentare questo tipo di viticoltore di fronte alle Istituzioni italiane ed europee, perchè ne agevolino e tutelino il lavoro: meno burocrazia, più promozione delle buone pratiche in vigna e cantina (la difesa delle vecchie vigne, delle varietà d’uva autoctone, ecc.), e un rapporto equilibrato tra piccoli e grandi produttori all’interno dei Consorzi.

Si tratta di produttori che vivono e operano in uno specifico territorio e che non si limitano a prendere, ma si prodigano a dare; rispettando, custodendo, tutelando e promuovendo la specifica area in cui lavorano. Ed è così che ogni bottiglia racconta la propria storia, restituendo con gli interessi tutto quello che dal territorio ha preso.

 

Cà Rovere al mercato FIVI di Piacenza nel 2017

Cà Rovere al tradizionale Mercato FIVI di Piacenza nel 2017

Cà Rovere è FIVI …ma come?

Per essere ammessa nella splendida famiglia dei Vignaioli Indipendenti, Cà Rovere e tutte le altre aziende FIVI devono quindi soddisfare alcuni importanti criteri:

  • Essere protagonisti della propria azienda: coltivare le vigne e produrre il vino, curandone direttamente tutte le fasi fino alla bottiglia. Cà Rovere infatti gestisce in totale autonomia l’intera filiera per realizzare il suo Metodo Classico, dalla cura dei propri vigneti, alla vinificazione e affinamento in bottiglia, passando per imbottigliamento e sboccatura, fino alla vendita.
  • Metterci la faccia: mettere tutto o parte del proprio raccolto in bottiglia, sotto la propria responsabilità, con il proprio nome e la propria etichetta. Questo permette anche di instaurare un legame e un dialogo con il cliente.
  • Essere sostenibili: il vignaiolo FIVI rispetta le norme enologiche della professione, limitando l’uso di additivi inutili e costosi, e concentrando l’attenzione sulla produzione di uve sane. La vigna infatti è il primo, fondamentale passo per un vino di qualità. Ecco cosa dicono a proposito i nostri vignaioli, Matteo e Marco.
Cà Rovere è FIVI

Vinitaly 2019 – Noi di Cà Rovere

Cà Rovere è FIVI

Vinitaly 2019 – Uno scorcio dell’area FIVI, all’interno del Padiglione 8

L’invito di Cà Rovere all’area FIVI – Vinitaly 2019

State connessi per le prossime novità sulla nostra sezione eventi!

Per essere sempre aggiornati, iscrivetevi alla Newsletter e seguiteci su Facebook e Instagram.

Condividi su:

Ordina vini

Completa tutti gli step e invia la richiesta di preventivo, senza impegno.
Riceverai via email tutte le indicazioni per concludere l’acquisto.

Ordine minimo 6 bottiglie o multipli di 6. Ordini anche singoli per il formato Magnum.

1
Seleziona vini

Metodo Classico

Brut

Brut Blanc de Blanc

Brut Rosé

Demi Sec

Brut Nature

Magnum

Brut Magnum

Vini fermi

Sisto Bianco

 

Sisto Rosso

 

Passito

2
Inserisci i tuoi dati

Tutti i campi sono obbligatori

Prenota una visita

Completa tutti gli step per inviare la richiesta,
una volta ricevuta ti contatteremo per confermare l'appuntamento.